STORIA DI ENZINO

Tempo di lettura: 16 minuti

Era mattina quando la notizia piombò sulla città. All’ora di pranzo, attoniti, lo sapevano proprio tutti che Enzino Cipolla se n’era andato e nessuno ci voleva credere. In molti continuarono a sperare  fosse uno dei suoi soliti scherzi. Ma non era così. Se n’era proprio andato, Enzino, di notte, per un infarto o chissà quale accidente, dopo che una tosse terribile non gli aveva dato tregua per ore.  Si stava vestendo per l’ ospedale, fra un’imprecazione e una preghiera al Padreterno, ché l’Aulin non gli aveva fatto nulla e insomma era il caso di  capire da dove venisse quella tossaccia, lì in Val d’Aosta, ospite degli unici parenti rimasti:  il tempo di infilarsi i pantaloni e amen, non c’era più. Leggi tutto “STORIA DI ENZINO”

Chieti, città in vendita

Tempo di lettura: 1 minuto

Tornano le pillole video.

Questa volta il Big8 affronta il tema del depauperamento della città di Chieti con una tentata vendita della Statua di San Michele al Piano Sant’Angelo a Chieti come rimedio per “fare cassa”. Buona visione.

 

 

UNA STORIA AVVOLTA DAL MISTERO, NELLA CHIETI DEGLI ANNI ’50.

Tempo di lettura: 2 minuti

Sotto gli ombrelloni dell’estate francavillese del 1953, i teatini, spulciando qua e là i vari rotocalchi della bella stagione, tra quelli che fanno sold out in edicola nel periodo delle ferie, si accorsero che un settimanale femminile di moda, Alba, aveva dedicato un articolo ad un fatto, quanto meno sconvolgente, accaduto quell’anno proprio a Chieti e rimasto  sconosciuto ai più.

Leggi tutto “UNA STORIA AVVOLTA DAL MISTERO, NELLA CHIETI DEGLI ANNI ’50.”

30 AGOSTO 1922: A CHIETI SI COMPIE LA FORZA DI UN TERRIBILE DESTINO

Tempo di lettura: 4 minuti

Le vicende narrate nel presente articolo riportano fatti di cronaca di fine agosto 1922, in verità poco conosciuti anche a Chieti, la città dove si svolse l’epilogo di tali eventi che, per le terribili conseguenze, costituisce il maggior disastro ferroviario della storia d’Abruzzo.

Leggi tutto “30 AGOSTO 1922: A CHIETI SI COMPIE LA FORZA DI UN TERRIBILE DESTINO”