PICCOLI TEATINI CRESCONO

Tempo di lettura: 1 minuto

 

L’immagine è emblematica. A Chieti ci si dispera.

Ci si nutre quotidianamente delle tanto care “poppate di teatinità” ma si continua ad essere scontenti ed insoddisfatti. Dov’è il problema?

È semplicemente arrivato il momento di crescere. Non bisogna più aspettare che qualcuno ci venga a cambiare il pannolino prima di metterci a nanna.

È ora di svezzarsi, di diventare adulti. Di allargare le nostre vedute, i nostri orizzonti, i nostri obbiettivi, di mettere in un cassetto i nostri pupazzetti e scoprire il mondo intorno a noi. Non è più tempo di aspettare le fatine o temere il lupo cattivo ma si deve essere colti e preparati per affrontare con consapevolezza la nostra “missione” di vita.

Certo, nessuno mai potrà portare via il legame materno con i luoghi dell’infanzia o della gioventù.

Ma affinché questi luoghi abbiano vita e vivacità è necessario mettere da parte malinconiche nostalgie e dannose affezioni e fare in modo che essi possano evolvere e mutare in coerenza con la contemporaneità, la cultura, l’esigenza comune.

E trovare così nuove emozioni, nuovi sentimenti, nuova gioia di vivere.

Big8 Friends

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *