ABRUZZO, TERRA DI MIGRANTI.

Tempo di lettura: 7 minuti

L’Abruzzo, come del resto l’intera Italia, grazie soprattutto al Meridione, si è ritagliato nel mondo una caratteristica fondamentale, come uno dei segni distintivi che dalla seconda metà del XIX secolo in poi l’hanno contraddistinta: il fenomeno migratorio. Fino al 1880 gli abruzzesi si ponevano al decimo posto nazionale per frequenza migratoria, fino al 1900 risalivano alla quinta posizione e al 1925 erano già al quarto posto.

Leggi tutto “ABRUZZO, TERRA DI MIGRANTI.”

IL BELLO DEL DIALETTO

Tempo di lettura: 5 minuti

Quando giunsi in Abruzzo, nel lontano dicembre dell’83, il mio primo impatto ed impaccio fu dialettale. Per noi toscani, definiti da sempre gli eredi di Dante, adattarsi ai dialetti altrui non è così facile. Infatti, se è sostanzialmente vero che anche il nostro dialetto, pur nella sua semplicità ed essenzialità, nasconde a volte parole astruse o difficoltose (becio, bischero, tarpone, ghiozzo, grullo, ecc.), è altrettanto vero che, rispetto ad altri, risulta più facilmente comprensibile e decifrabile. Leggi tutto “IL BELLO DEL DIALETTO”